Vigne

Cinque generazioni, un unico cuore da oltre un secolo

Vitivinicoltori dal 1890

Grazie all’ottima esposizione al sole di cui godono le nostre vigne e alle caratteristiche qualitative del terreno sul quale esse sono impiantate, i vini Chiorri sono tutti a Denominazione di Origine Controllata (DOP) dei Colli Perugini e della Indicazione Geografica Protetta (IGP) dell’Umbria. Tra i vitigni coltivati per i vini bianchi figurano varietà autoctone e non, come Grechetto, Malvasia e Pinot Grigio, mentre per i rossi Sangiovese, Cabernet Sauvignon, Merlot e naturalmente Sagrantino.

L’Azienda ha ricevuto dai suoi avi e fondatori un patrimonio di terra e vigne che s’impegna a curare e conservare per tramandarlo alle future generazioni. Questo è un grazie per ciò che abbiamo ricevuto in eredità ma è anche un dovere nei confronti di chi verrà dopo di noi.
Con tutte le sue energie promuove, con successo, progetti di sostenibilità nella cura dei vigneti e nella realizzazione di vini a basso impatto ambientale. Uno dei più prestigiosi, patrocinato dal ministero dell’ambiente ha visto protagonista il vino Saliato, attraverso il carbon footprint (letteralmente, ``impronta di carbonio``). E’ l’impronta che ognuno di noi, con le sue abitudini contribuisce a lasciare sul pianeta in termini di emissioni di CO2 (anidride carbonica) questi progetti sono il nostro impegno che si rinnova quotidianamente con entusiasmo.